Archive for novembre, 2006

#21 – Frrr frush Frap frap!

giovedì, novembre 2nd, 2006

Cari amici, Lucca Comics è iniziata! Siete ancora tutti a casa davanti ai monitor dei vostri pc? Mollate tutto! Correte, siete ancora in tempo! E una volta che sarete là dirigetevi presso lo stand di Shockdom al Padiglione Napoleone, Stand E104! Perchè? Ma perchè alcuni tra i vostri fumetti online preferiti si trasferiscono su carta, con storie inedite e in una veste di tutto rispetto!

La difficile alchimia che trasforma i pixel in carta stampata e inchiostro è avvenuta! Il mago Lucio con l’aiuto dell’assistente Fam hanno compiuto l’impresa! E voi state ancora lì a leggere?? Ok, per invogliarvi vi faccio vedere la copertina di Nuvole Elettriche Circus ma per il contenuto vi aspetto a Lucca!!

Attenzione! Prima di andarvene però ricordatevi di salutare Ercole che sennò se la prende! Ciao!

Illustration Friday – Smoke

domenica, novembre 5th, 2006

Sono appena tornato da Lucca Comics.

E che ti fa il Cius appena tornato da Lucca dove ha potuto salutare alcuni Nuvolari (Lui, Zetabò, Oni [chiedo venia se non ti ho riconosciuto subito!] Eriadan, Albo e Lucio Staiano), dove ha potuto vedere all’opera dal vivo Gipi, Enoch, Casini, dove ha potuto sfogliare e risfogliare mille fumetti, dove ha potuto fermarsi per più di 20 minuti davanti ad una tavola originale del ’63 di Schulz al museo del fumetto, dove ha potuto scrutare i mille particolari di tante e tante tavole originali di maestri del fumetto di ieri di oggi??

Cosa ti poteva fare il Cius? Ma è ovvio: prendere un foglio bianco in mano e con una voglia da matti di disegnare mettere nero su bianco qualcosa! E Illustration Friday era quel che ci voleva! Una scusa per trovare un’idea, uno spunto.

Certo da queste fiere si torna con l’animo diviso in due: da una parte si è “potenziati” nel voler migliorare e “gasati” dalla miriade di cose magnifiche viste a un palmo di naso… dall’altra, beh, dall’altra dopo aver appunto visto il meglio, la penna, la matita, il pennino si muovono un po’ impacciati, come se la mente volesse andare a ricalcare quei tratti precisi, quelle sfumature perfette, quei neri che creano atmosfera e trovasse impreparate mani e dita a gestire quella meraviglia. E’ un effetto strano.

Cius