Caro Babbo Natale – la lettera di Quiff

Caro Babbo Natale – la lettera di Quiff

E’ meraviglioso accorgersi di avere ancora un po’ di sana follia infantile nel cuore. Quella pazzia pura e creativa che ti permette di lasciarti sconvolgere e coinvolgere dalle cose che accadono. E’ stupendo potersi svegliare al mattino e pensare a qualcosa di buffo da fare. A qualcosa che faccia ridere, che prenda la vita per quello che è: acqua frizzante. Quella che ti risveglia i gusti e che sulla lingua ti lascia il pizzichìo. Come farsi il solletico nel letto e ridere fino alle lacrime. Che roba.

(6 voti, media: 4,67)
Loading...

Un commento...

  1. Lukino

    ooh checcarino!

Lascia un commento