Pentel Arts e Quiff

Tempo fa ho acquistato e provato la famosa penna Aquash della Pentel. Un bell’oggetto, funzionale, interessante e sicuramente utile. Alcune strip di Quiff per dire sono state colorate interamente proprio con quella penna ad acqua. Preso dall’entusiasmo all’epoca feci anche un breve video più che casalingo – riprendendomi con una mano e disegnando con l’altra, in perfetto stile fai-da-te, per testimoniarne la semplicità d’uso e la praticità. Messolo su Youtube giusto per scherzo, un paio di anni dopo vengo contattato dalla Pentel in persona che mi chiede l’autorizzazione di inserirlo sul portale europeo dedicato ai loro prodotti in vendita nel nostro continente. C’è stato un veloce e simpatico scambio di email e ora Quiff fa bella vista di sé su questo sito.

Oltretutto la cortesia dimostrata nell’avermi recapitato a casa una marea di penne e pennarelli è stata oltre che una sorpresa anche un’occasione più che gradita di provare dell’altro. Questo post è per ringraziarli. Appena ho tempo mostro anche qualche prova fatta con i nuovi strumenti. Ci sono le Pentel Color Brush Pen ad esempio che sono davvero interessanti.

7 Commenti...

  1. Desdemonalovesmoon

    XD beato!!!
    Che fai? XD Ne vendi qualcuna o ingordia totale? XD

  2. Cius

    No, beh, credo che potrei anche venderne qualcuna se interessa.

  3. Desdemonalovesmoon

    Interessante ^^ Cosa c’è di disponibile, nel caso?
    (ho inserito stavolta anche il mio indirizzo e-mail, così magari si evita di intasarti il blog 😉 )

  4. Michele

    Che culo che hai, ti hanno dato la Pentel Fude-pen che usano anche i famosi mangaka, questa penna economica si produce solo in giappone e non è mai stata esportata all’estero ufficialmente (la puoi ottenere solo tramite mercato parallelo a prezzi triplicati, praticamente un furto).

    Ho provato la Brush pen della Pentel, quella normale a ricarica che si vende anche qua e che costa sui 15 euro, ma l’inchiostro è parecchio differente dalla fude-pen, è troppo annacquato e le ricariche costano un botto di soldi e sono persino difficili da reperire.

    Ti volevo chiedere, se metto nel serbatoio la china della newton e wilson (india ink) secondo te regge o dopo un poco si asciuga e va tutto a rotoli?
    Ne ho solo 2 di queste penne grazie a un mio amico che me le ha portate dal suo viaggio in giappone, quindi posso rischiare di rovinarne una perchè l’ho già consumata (il serbatoio di ricarica si trova solo in giappone purtroppo -_-).

    Provo o lascio perdere?

  5. michela

    dimenticavo, per fude intendo questa sotto. io ho la nera ぺんてる筆中字 codice XFL2L:
    http://www.pentel.co.jp/fude/sono1_01.html

  6. Pentel color brush pen | Sbandalavàsh

    […] un video dedicato al piccolo Ercole e colorato tutto con le Pentel color brush pen regalatemi dalla Pentel in persona qualche mesetto fa. Avevo promesso un test dei mega pennarelloni e […]

  7. Bartuzzo

    Per chi li stesse cercando, dopo aver cercato in alcune cartolerie di milano senza successo, io sono riuscito a trovarli su ebay.

    Spero possa essere utile.

    Ciao

Lascia un commento